SEGUI IL BLOG

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER.Se diventi lettore fisso avrai le ricette subito in anteprima!

lunedì 10 dicembre 2012

Panettone

La produzione e' cominciata e le prime soddisfazioni ci sono!
Ecco in anteprima i primi panettoni!!!
Presto anche la ricetta, anche se non e' mia: presa da Vittorio di Vivalafocaccia.com

domenica 9 dicembre 2012

GNOCCHI DI PATATE IN SALSA DI PORRI


Sono una amante degli gnocchi. In verita' delle patate in generale.
Quando trovo patate speciali, non resisto e li faccio.
Purtroppo di patate veramente buone se ne trovano poche, anche quelle biologiche rischiano di essere spesso troppo ricche di acqua. Ed e' questo il vero enigma sulla riuscita o meno degli gnocchi.
Per questo ho aggiunto negli ingredienti l'uovo, ma come facoltativo.
Se l'impasto dovesse risultare troppo umido, io consiglio piuttosto di aggiungere un po' di albume e poca farina ed eventualmente in un secondo momento anche il tuorlo con poca farina, finche' ottengo un impasto ancora morbido. Questo per evitare l'aggiunta di tanta farina che farebbe diventare gli gnocchi troppo duri e pesanti.
Questa volta, al corso di cucina, ci e' andata bene: le patate erano un po' acquose ma siamo riusciti ad aggiungere poca farina e nessun uovo. 
E questo e' stato il risultato.


INGREDIENTI per 4 persone
500 gr di patate lessate
150 gr di farina
sale
(1 uovo facoltativo)

PROCEDIMENTO 
lessare le patate con la buccia dopo averle lavate bene. Passarle allo schiacciapatate ancora calde direttamente su una spianatoia. Aggiungere la farina e il sale. Impastare fino ad ottenere n impasto omogeneo e morbido. Lasciare riposare 10 minuti.
Intanto tagliare a rondelle 1 porro e farlo cuocere a fuoco lento con 2 cucchiai di olio evo, ½ bicchiere di vino bianco e 1 bicchiere di acqua. Quando si e’ ammorbidito, travasarlo nel bicchiere del mixer con 2 cucchiai di philadelphia. Frullare e aggiustare di sale.
Mettere a bollire acqua salata per gli gnocchi
Spolverare la spianatoia e tagliare a pezzi e formare  dei cordoni. Tagliare a 1 cm e formare con l’apposito strumento o con il restro di una forchetta gli gnocchi.
Tuffare gli gnocchi nell’acqua bollente.
Scaldare una padella con la salsa di porri e aggiungere gli gnocchi man mano vengono a galla.
Spadellare finche’ gli gnocchi sono belli conditi.
Servire con una spolverata di parmigiano oppure con cubetti di barbabietola rossa e gocce di riduzione di aceto balsamico.
Ecco come si presentavano prima di essere divorati:


mercoledì 28 novembre 2012

ZUPPA DI LENTICCHIE CON CALAMARI E GAMBERETTI

Versione Vellutata
Versione Rustica





INGREDIENTI PER 4 PERSONE

100 gr. lenticchie lessate
250 gr. anelli di calamaro, gamberetti, oppure branzino, scampi, vongole
una manciata pomodorini
300 gr. brodo vegetale
1 carota
prezzemolo
sedano
olio
sale
cipolla q.b.
pepe

PROCEDIMENTO

Insaporire le lenticchie con un battuto di carota sedano cipolla.
In un altro tegame fare appassire in due cucchiai d´olio l'aglio e i pomodorini tagliati a meta', sfumare con brodo, aggiungere le verdure tritate, il pesce e cuocerlo per un minuto.
Bagnare con il brodo, salate con parsimonia e pepate e spolverate alla fine con prezzemolo.
Servite le lenticchie intere oppure passatele al mixer facendole diventare una crema.
Servite la zuppa con sopra il pesce e con un filo d´olio di oliva.

domenica 25 novembre 2012

PANETTONE GASTRONOMICO

Oggi mi sono messa all'opera per le prove tecniche di preparazione dei must natalizi: panettone gastronomico, panettone tradizionale, centrotavola da ... mangiare non solo con gli occhi.
Seguitemi nei prossimi giorni e se vi va sperimentate anche voi.
Per i piu' pigri, per quanto riguarda il panettone gastronomico, consiglio di prenderne uno vuoto gia' fatto, in panetteria e farcirlo con le alternative che vi elenchero' di seguito.

Questa ricetta e' presa letteralmente da Adriano, uno dei miei ispiratori, con il quale ho proprio seguito un corso sui lievitati natalizi.

Seguendo benissimo la ricetta si ricavano 2 panettoni salati da 750 gr.

La preparazione deve iniziare la sera, con il lievitino, e si termina il giorno dopo entro cena.
Quando il panettone e' freddo e pronto ( quindi il giorno dopo) abbiamo circa ancora 24 ore buone per farcirlo. In poche parole se vogliamo un panettone gastronomico per un sabato sera, occorre iniziare tutto il giovedi' sera, se lo vogliamo per domenica a mezzogiorno, possiamo iniziare il tutto venerdì sera.

E' semplice, a parte qualche ingrediente che andrebbe reperito in tempo, tipo il malto d'orzo ( tipo miele) o il malto diastasico che si trova in alcuni negozi di prodotti naturali e biologici o in vendita on line ( io di solito lo compro qui, come anche le farine speciali: prodotti con un'ottimo rapporto qualita'/prezzo).

INGREDIENTI
850 GR DI FARINA ( W 280= 11,5% DI PROTEINE da vedere sulla confezione)
330 gr di latte intero
120 gr di burro
60 gr di zucchero
2 uova + 2 tuorli ( non buttare gli albumi)
18 gr di lievito fresco
14 gr di sale
8 gr di malto diastasico ( facoltativo)
1 cucchiaino di malto d'orzo ( in mancanza il miele)

SERA: PREPARAZIONE LIEVITINO O POLISH
300 gr di latte
12 gr di lievito di birra fresco
150 gr di farina

Mescolo il tutto e lo metto in una ciotola con chiusura ermetica, in frigorifero per 12 ore! Buonanotte!

MATTINA ORE 9/10: porto a temperatura ambiente il polish e nel frattempo preparo un'altra miscela fatta di
30 gr di latte,
6 gr di lievito,
1 cucchiaio di malto d'orzo
un cucchiaio abbondante di farina.
Sciolgo il lievito nel latte appena tiepido insieme al malto e alla farina. Faccio raddoppiare per 30 minuti.

IMPASTO CON PLANETARIA
Al raddoppio, uniamo i due preimpasti, le 2 uova e tanta farina quanta ne basta per compattare la massa, con il gancio, a bassa velocità (ricordate come posizionare il gancio?).
Uniamo 1 tuorlo con metà dello zucchero, seguito a breve da una spolverata di farina e, all’assorbimento, il secondo tuorlo con tutto lo zucchero ed il sale.
Lasciamo legare l’impasto, poi inseriamo gradatamente il burro appena morbido a pezzi piccoli.

Impastiamo a media velocità, ribaltando di tanto in tanto la massa nella ciotola, fino a che l’impasto non si presenta ben liscio. Facciamo la prova del velo.

Arrotondiamo la massa e lasciamo raddoppiare a 28°.
Rovesciamo l’impasto sul piano di lavoro con uno spolvero leggero di farina, stendiamolo a rettangolo con un mattarello e diamo una sola piega a 3. ristendiamo a rettangolo ed avvolgiamo stretto per il lato lungo.
Spezziamo in due parti uguali, mettiamo ognuna con la chiusura in alto ed avvolgiamo con i pollici senza serrare eccessivamente.
Avvolgiamo a palla con una serratura media e trasferiamo in stampi da panettone da 750gr.
Pennelliamo la superficie con poco albume, sigilliamo e trasferiamo a 28° fino a che l’impasto non arriva a due dita dal bordo.
Pennelliamo ancora con albume ed inforniamo a 170° fino a completa cottura (ca 45’ – prova stecco)
Sforniamo, infilziamo la base con due ferri da calza e poniamo a raffreddare a testa in giù.


Il giorno dopo, poniamo in frigo per una mezz’ora, tagliamo a fette da 1cm ca. di spessore, farciamo come preferiamo, copriamo con un altro disco e tagliamo a triangoli.
Ricostruiamo il panettone, curando di sfalzare i triangoli, come per costruire un muretto.

LE FARCIE
Devono tutte essere cremose, per cui gli ingredienti vanno eventualmente cucinati e cotti ma sempre frullati insieme, altrimenti risulta complicata la formazione dei mini tramezzini e la ricompattazione del panettone.
Ecco alcuni suggerimenti:
  • zucchine saltate con aglio, pancetta e pecorine fresco
  • ricotta, spinaci e parmigiano
  • stracchino,salsiccia saltata e crema di tartufo
  • carciofi, parmigiano e salsiccia
  • ricotta, salame, parmigiano e pepe
  • melanzane saltate o grigliate, cipolla stufata e scamorza ( anche affumicata)
  • robiola e salmone affumicato
  • robiola e prosciutto cotto e brandy
  • melanzane, provola e pomodorini
  • radicchio saltato con pancetta
  • radicchio e gorgonzola
  • Gorgonzola e noci
  • Giardiniera, tonno e capperi
  • philadelphia e pomodorini secchi
  • prosciutto crudo, carciofi e maionese
  • mortadella, ricotta e panna fresca o mascarpone
  • bresaola e caprino
  • olive e caprino
Per le dosi occorre regolarsi a seconda del proprio gusto tenendo conto che il formaggio o le salse tipo maionese sono quelli che danno la cremosita', non il sapore. Il sale va sempre regolato all'ultimo, visto che alcuni ingredienti sono gia' parecchio sapidi.

L'unica cosa negativa di questa preparazione e' che voi ci impiegate 48 ore a prepararla e i vostri commensali ci impiegheranno max 10 minuti a divorarla! Ma la soddisfazione sara' tanta. 





giovedì 22 novembre 2012

CARAMELLE DI LONZA DI MAIALE CON SALSA ALL'ARANCIA



INGREDIENTI PER 8 CARAMELLE
8 fette di lonza di maiale
16 fette di pancetta
aromi
stuzzicadenti
sale
300 gr di pasta brisee
tuorlo d’uovo
sesamo o papavero per decorazione

PROCEDIMENTO
Stendere le fettine di lonza, adagiare su ognuna le fette di pancetta, mettere gli aromi e arrotolare. Fissare con uno stuzzicadenti.
Fare rosolare gli involtini in una padella con un filo d’olio, fino a sigillarli.
Lasciare raffreddare.
Intanto stendere la pasta brisee molto sottile ( qualche mm). Tagliarla in 8 quadrati. Ricoprire ogni involtino con una fetta di pancetta e poi arrotolarlo dendro alla pasta brisee formando una caramella. ATTENZIONE: NON SOVRAPPORRE TROPPO LA PASTA! Spennellare gli involtini con il tuorlo d’uovo sbattuto e spolverare con sesamo o papavero.
Mettere le caramelle in una teglia ricoperta di carta da forno. Infornare a 180°C per circa 20 minuti, fino a doratura.
Servire caldi.

SALSA ALL'ARANCIA
INGREDIENTI PER UNA TAZZA MEDIA
4 arance
50 gr burro
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di maizena
½ bicchiere di vino bianco
sale

Fare sciogliere lo zucchero con il vino su fuoco.
Unire poi il burro.
Grattuggiare la scorza di 2 arance e poi spremerle tutte.
Unire il succo e fare cuocere per 7 minuti
Aggiungere l’amido e la scorza e il sale e fare cuocere ancora per 2 minuti, mescolando.
Travasare in ciotolina o servire con pietanza.

sabato 17 novembre 2012

RISO SALTATO ALLA CANTONESE

E' un classico della cucina cinese ... per noi italiani. Chi non lo conosce? Chi non l'ha mai assaggiato?
Se vi viene voglia di rimangiarlo o di assaggiarlo, ecco la ricetta: semplice e veloce.
Perche' bisogna dirlo: la cucina cinese e' proprio veloce, abbastanza sana e light ( se non si eccede nel fritto)!


INGREDIENTI PER 4 PERSONE
200 gr di riso parboiled
1 porro piccolo tritato
2 uova intere sbattute
4 cucchiai di olio di arachide
100 gr di prosciutto cotto tagliato a dadini
100 gr di pisellini sgusciati ( meglio freschi o surgelati, non in scatola)
100 gr di gamberetti ( facoltativo)

Bollire il riso in acqua bollente salata, scolarlo e farlo raffreddare sotto al getto dell'acqua.
Scaldare l'olio nel wok ( se non l'avete, utilizzate una padella antiaderente) e farvi saltare il porro, per circa 30 secondi. Unire le uova sbattute e mescolare finche' si addensano.
Unire il riso e saltarlo in pentola , sempre mescolando, per almeno 3/5 minuti.
Aggiungere il prosciutto, i piselli e i gamberi.
Saltare per altri 5 minuti.
Salare e pepare.
Saltare ancora per 2 minuti finche' diventa bello sgranato.
Servire caldissimo.

venerdì 16 novembre 2012

GNOCCHI ALLA ROMANA TRICOLORI

Nell'ultima lezione di cucina, abbiamo dedicato la nostra attenzione sui primi piatti alternativi, quelli che non prevedono ne pasta ne riso. Sono delle preparazioni che di solito si rivelano piatti unici, che si possono preparare in anticipo, comodi da infornare all'ultimo momento, quando si rientra a casa tardi la sera, quando ho ospiti a cena o quando voglio qualcosa di pronto e buono anche riscaldato.
Ovviamente ho cercato di dare un tocco di originalità al piatti tradizionale e ho anche unito un ingrediente tipico di questa stagione, con tantissime proprieta' nutritive: il broccoletto.
Per cui vediamo la ricetta:

INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE

250 gr di semolino
1 l di latte
2 uova intere medie
50 gr di burro
sale
noce moscata
1 manciata di parmigiano grattugiato + altro per finitura
200 GR di cimette di broccolo
200 gr di scamorza affumicata
10 fette di salame piccante
pangrattato
1 cucchiaino di senape
PROCEDIMENTO
In acqua bollente salata, scottare per pochi minuti le cimette di broccolo, gia’ pulite e lavate.
Scolarle e lasciarle raffreddare
In una pentola mettere il latte con il sale e portarlo ad ebollizione. Aggiungere il burro e a pioggia versare il semolino. Fare cuocere per 5 minuti continuando a mescolare. Spegnere il fuoco, aggiungere il parmigiano e le uova.  Queste ultime  incorporarle bene nell’impasto una alla volta.
Preparare,su un’asse di legno o sul dorso di una teglia ampia, un foglio di carta forno.
Stendere meta’ dell’impasto e livellarlo formando un rettangolo alto circa ½ cm.
Grattuggiare a julienne la scamorza e cospargere tutto l’impasto.
Ridurre a purea i broccoli scottati. Unire meta’ della purea all’impasto di semolino rimanente. Mescolare bene.
Stendere l’impasto verde sull’altro con la scamorza, aiutandosi con il dorso della lama di un coltello bagnato.
Lasciare raffreddare bene.
Con un coppapasta o un bicchiere,  ricavare dei dischi, dall’impasto bicolore.
Disporre gli gnocchi leggermente sovrapposti su una teglia antiaderente o ricoperta di cartaforno ( cosi’ evitiamo di mettere altro burro). Cospargere gli gnocchi di pangrattato, parmigiano e ancora pangrattato.

Infornate a 200° fino ad una gratinatura uniforme.
Nel frattempo aggiungere un po’ di acqua alla purea rimasta, 1 cucchiaio di senape, e frullare. Aggiustare di sale.
Fare saltare, in padella antiaderente, qualche fetta di salame piccante tagliato a cubettini piccolissimi finche’ diventa croccante.
IMPIATTAMENTO: cospargere il fondo di un piatto con la purea di broccoli e senape. Adagiarvi gli gnocchi. Coprire con una spolverata di salame.

giovedì 8 novembre 2012

RISOTTO CON MELAGRANA E SALMONE AFFUMICATO MANTECATO AL TALEGGIO



INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
400 gr. di riso Arborio
2 melagrane
130 gr. di taleggio
220 gr. di salmone affumicato
1 cipolla
1 ciuffetto di prezzemolo
brodo vegetale
Olio extravergine d' oliva - burro - sale q.b.
PREPARAZIONE:
Iniziamo con lo sgranare la melagrana con cura, ricaviamo i chicchi. Di questi, teniamone  da parte circa un manciata ( ci servirà per incorporare nel risotto ). Il rimanente con un frullatore ad immersione, frulliamoli e filtriamo il succo evitando cosi il residuo di semini. Ora affettiamo una cipolla e in una casseruola con un dito di brodo e un pizzico di zucchero, facciamo imbiondire la cipolla.  Incorporiamo il riso e facciamolo tostare per qualche minuto ( i chicchi di riso devono diventare cristallini ). Ora nella stessa pentola, versiamo il succo di melagrana. Mescoliamo bene e facciamo evaporare. Ora incorporiamo un mestolo di brodo vegetale e iniziamo la cottura del riso, il brodo verrà poi aggiunto poco alla volta fino al completamento della cottura. Nel frattempo, tagliamo a listarelle il salmone, creiamo una dadolata di taleggio e tritiamo finemente il prezzemolo. Raggiunta la giusta cottura del riso, fuori fuoco incorporiamo il salmone, il taleggio e una presa di prezzemolo, i chicchi di melagrana che avevamo tenuto da parte e mantechiamo bene. Impiattiamo e serviamo ben caldo.

domenica 4 novembre 2012

RADIATORI SALSICCIA E CAVOLFIORE



Ingredienti
300 g di mezze maniche o radiatori;
1 cavolfiore (da 400 g);
2 salsicce magre macinate;
3 cucchiai di parmigiano e pecorino grattugiati;
1 bicchiere di vino bianco;
1 spicchio di aglio;
peperoncino;
4 cucchiai di olio evo;
sale. 
Preparazione 

Pulire, lavare e tagliare a piccoli pezzi un cavolfiore. Scaldare in un tegame l’olio insieme all’aglio e al peperoncino. Aggiungere quindi le salsicce spellate e spezzettate e farle rosolare. Unire il cavolfiore, fare insaporire, salare e bagnare con il vino bianco. Fare cuocere con il coperchio a fuoco lento.  Passare tutto al mixer aggiungendo un po’ di acqua se la salsa fosse  troppo densa. Fare cuocere la pasta  in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Mettere la salsa in un tegame e mantecare la pasta spolverandola con i formaggi.
RADIATORI CON SALSICCIA E CAVOLFIORE

Ingredienti
300 g di mezze maniche o radiatori;
1 cavolfiore (da 400 g);
2 salsicce magre macinate;
3 cucchiai di parmigiano e pecorino grattugiati;
1 bicchiere di vino bianco;
1 spicchio di aglio;
peperoncino;
4 cucchiai di olio evo;
sale. 
Preparazione 

Pulire, lavare e tagliare a piccoli pezzi un cavolfiore. Scaldare in un tegame l’olio insieme all’aglio e al peperoncino. Aggiungere quindi le salsicce spellate e spezzettate e farle rosolare. Unire il cavolfiore, fare insaporire, salare e bagnare con il vino bianco. Fare cuocere con il coperchio a fuoco lento.  Passare tutto al mixer aggiungendo un po’ di acqua se la salsa fosse  troppo densa. Fare cuocere la pasta  in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Mettere la salsa in un tegame e mantecare la pasta spolverandola con i formaggi.

venerdì 2 novembre 2012

CANNELLONI D'AUTUNNO


CANNELLONI D’AUTUNNO


INGREDIENTI PER 6 PERSONE

350 g. di Champignons
1 spicchio di aglio
250 g. di ricotta fresca
150 g. di Formaggio tipo Emmenthal a fettine
100 g. di prosciutto cotto
500 g. di Cannelloni oppure pasta per lasagne fresca o pasta fatta in casa
600 g. di Besciamella
50 g. di Parmigiano grattugiato
noce moscata
olio evo, sale e pepe

Lavare bene i funghi, affettarli e farli "appassire" in una casseruola, con quattro abbondanti cucchiai di olio, inserendo lo spicchio di aglio per insaporire. Mescolare la ricotta con i funghi, aggiungere parmigiano quanto basta, sale e pepe, noce moscata e farcire i cannelloni (fatti in casa dopo aver "tirato" una sfoglia di 6 uova, o utilizzando quelli in vendita già pronti), utilizzando il prosciutto a fette, l'Emmental e il composto a base di funghi e ricotta.
Porre uno strato ben distribuito di Besciamella (preparata per tempo), utilizzando una pirofila antiaderente o imburrata, e posizionare i Cannelloni vicini uno all'altro ( sdraiati ).

Coprire poi con la besciamella tutta la pasta e distribuire il Parmigiano rimasto. Cuocere in forno a 200 gradi per circa 30 minuti.


giovedì 1 novembre 2012

HALLOWEEN: RICETTINE SFIZIOSE PER GRANDI E PICCINI

Ormai Halloween, mio malgrado, e' diventato un appuntamento annuale fisso,  il travestimento in vampiro e strega e' doveroso,  il tour serale "dolcetto o scherzetto?" irrinunciabile ( tranne con diluvio).
Cosi' io l'ho fatto diventare un appuntamento divertente nella mia cucina e un'occasione per riunire gli amici e fare festa! E di solito, attorno ad una tavola, con buon cibo, buon vino e buona compagnia si sta sempre bene!
Anche quest'anno mi sono sbizzarrita tra dolce e salato, in piattini divertenti.
Ho fatto trovare alle streghette e ai vampiri " dita mozzate di strega", "mummie", "cappelli di strega con salsa melmosa" e "cimiteri di tombe", per finire con una bel Dolceragno e una crostata di zucca.
DITA MOZZATE DI STREGA

Ingredienti per 15 dita:
1 pacco di 5 fette grandi di pancarrè per tramezzini
1 confezione di Philadelphia o formaggio spalmabile aromatizzato a scelta con tonno, prosciutto cotto o mortadella
15 mandorle
ketchup q.b.

Prendere ogni fetta di pane e appiattirla con un mattarello. Tagliarla in 3 parti. Spalmare la crema. arrotolare ogni parte per il lato piu' lungo. Schiacciare un po' il rotolino per dare la forma di un dito.
Ad una delle estremita' incastrare una mandorla imbevuta di ketchup, a formare l'unghia, e intingere l'altra estremità sempre nel ketchup. Disporre le dita cosi' ottenute su un piatto.

MUMMIE

Ingredienti per 16 mummie
16 würstel di circa 10 cm di lunghezza
400 gr di pasta brisee

Stendere la pasta brisee ad una altezza di 3 mm e tagliare delle striscioline lunghe di 5 mm di spessore.
arrotolare in modo irregolare 2 strisce ( una alla volta) intorno al würstel lasciando scoperta una estremita' come se fosse la faccia della mummia.
Disporre le mummie su una placca rivestita di carta da forno. Infornare a 180° per circa 40 min. Non fare dorare troppo la pasta.

CAPPELLI DI STREGA

Ingredienti per 8 persone
280 gr di farina
20 gr di olio evo
1 bustina di nero di seppia
1 cucchiaino di lievito per torte salate
sale
10 gr di latte
acqua fredda quanto basta

Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio.
lasciare riposare per circa 30 min.
stendere la pasta spessa 5 millimetri, ricavare dei triangoli un po' allungati ( con la base un po' stretta), ripiegare la base due volte e mettere su carta forno.
Cuocere in forno per circa 30 minuti a 180°.
Lasciare raffreddare prima di servire.

SALSA MELMOSA
Ingredienti per 8 persone
3 avocado maturi
2 peperoncini
1/2 cipolla piccola
2 cucchiaini di paprika
sale

Mettere tutto nel mixer e frullare fino a raggiungere un composto omogeneo.
Servire in accompagnamento ai cappelli di strega

CIMITERO DI TOMBE
Ingredienti per 24 tombe
Pane per tramezzini 10 fette
1 confezione di philadelphia o formaggio spalmabile aromatizzato a scelta con tonno, prosciutto cotto o mortadella
ketchup per decorazione

Tagliare a tramezzino le fette di pane dando una forma tipica di una bara. Farcire ogni tramezzino con la crema scelta. con il ketchup disegnare una croce su ogni bara.

DOLCERAGNO

Ingredienti
600 gr di biscotti secchi
280 gr di burro a temperatura ambiente
200 gr di zucchero
200 gr di cacao amaro in polvere
200 gr di cioccolato fondente
3 stringhe di liquirizia
una manciata di farina di mandorle

Fare sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.
sbriciolare grossolanamente i biscotti secchi e impastarli con il burro e il cacao.
Unire il cioccolato fuso.
Con l'impasto ottenuto formare il corpo del ragno, come da foto. Aggiungere la liquirizia per le zampe, due nocciole divise a meta' per gli occhi e spolverare il corpo con la farina di mandorle.
Mettere in frigo per almeno 3 ore prima di servirlo.

Ed ecco servito un buffet .... da paura!!!!!!



·  

giovedì 25 ottobre 2012

CRACKERS DI GRANO SARACENO, CECI E ROSMARINO CON CREMA DI LEGUMI AROMATICA



CRACKERS

INGREDIENTI
Dosi per 4 persone

·      180 gr di FARINA BIANCA 00
·      40 gr di FARINA DI CECI
·      60 gr di FARINA DI GRANO SARACENO
·      1 vasetto di YOGURTH MAGRO BIANCO
·      10 gr di latte
·      20 gr di OLIO EVO
·      1 cucchiaio DI ROSMARINO SECCO
·      1/2 cucchiaino di lievito per torte salate
·      SALE 1 cucchiaino e mezzo

PREPARAZIONE

Fare scaldare l’olio con il rosmarino, spegnere appena sfrigola cercando di non far bruciare il rosmarino. Lasciare insaporire per qualche minuto.
Accendere il forno a 180° ventilato.
In una ciotola aggiungere il latte, lo yogurth, il lievito, le farine e il sale, aggiungere l’olio con il rosmarino e impastare fino ad ottenere un composto liscio e asciutto.
Stendere la pasta su una spianatoia con il mattarello ad una altezza di 3 mm.
Con una rotella tagliapasta, tagliare delle losanghe a rombo di circa 2 cm per lato ( o come preferite).
Disporre i crackers su una placca ricoperta da carta da forno. Cuocere per 15 min fino a leggera doratura. Aprire lo sportello del forno, spegnerlo e lasciare raffreddare per 10 minuti i crackers.

CREMA DI CECI E FAGIOLI AROMATICA

INGREDIENTI

Dosi per 8 persone

·      250 G di CECI lessati ( o in scatola meglio se cotti a vapore)
·      250 G DI fagioli lessati ( o in scatola meglio se cotti a vapore)
·      succo di 1E 1/2 LIMONE
·      6 cucchiai di olio EVO
·      PEPERONCINO o PAPRIKA DOLCE
·      1/4 spicchio d’AGLIO
·      SALE q.b.

    ATTREZZI da cucina
·         MIXER

PREPARAZIONE

Inserire nel mixer i ceci, i fagioli, il succo dei limoni, 6 cucchiai di olio ,l’aglio e il sale. Frullare il tutto fino ad ottenere una crema densa e cremosa. Se occorre aggiungere altri cucchiai di olio.
Travasare la crema ottenuta in una ciotola e servire.



CROSTATA DI TOPINAMBUR



INGREDIENTI

Per la pasta brisee' light
300 gr di farina 00
80 gr di yogurt greco
50 gr di burro
1 cucchiaino di lievito per torte salate
sale
2 cucchiai di latte
7-10 cucchiai di acqua fredda

Per il ripieno
700 gr di topinambur
1 manciata di Erba cipollina
2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
200 gr di yoguth greco
2 uova
2 cucchiai di parmigiano
1/2 bicchiere di vino bianco ( secco)
1/2 litro di latte
1 limone
sale, pepe
1 spicchio d'aglio

PROCEDIMENTO
Tagliate i topinambur, pelateli, lavateli sotto l'acqua corrente e metteteli in una bacinella aggiungendo il succo di limone filtrato. Quando risulteranno tutti puliti, asciugate accuratamente, quindi tagliateli a fettine sottili.
Tritare l’erba cipollina, grattugiare il formaggio.
In una padella antiaderente mettere erba cipollina con l'olio d'oliva, le fettine di topinambur e mescolare, aggiungere il sale, il pepe, lo spicchio d'aglio schiacciato, quindi fare rosolare il tutto, girando di tanto in tanto,per circa 10 minuti.
Aggiungere latte e vino, alzare la fiamma, scoperchiare e, appena il liquido risulterà parzialmente evaporato, togliere dal fuoco e lasciare intiepidire
A parte sbattere le uova in una terrina con il sale e pepe, aggiungete il parmigiano grattugiato e lo yogurth, poi amalgamate con i topinambur.

Stendere ¾ della pasta in una sfoglia sottile e ricoprire l'interno di una tortiera del diametro di 24 cm o rettangolare ricoperta di carta forno.
Bucherellare il fondo con i rebbi della forchetta, poi versare il composto a base di topinambur. Con la restante pasta guarnire a piacere la crostata.

Cuocere la crostata in forno caldo a (180°C) per 40 minuti.